Traduci sito in:

itzh-CNenfrdejaptrues

btn PON 2014 2020

btn por

btn pubblicita legale

btn amministrazione trasparente

btn registro online

btn pnsd

testata scuola

Articoli vari

ERASMUS+ DAY 2021

“Erasmus for all ages” evento di info-disseminazione
15 Ottobre 2021, ore 15:30.
Sala Conferenze IIS "Valentini-Majorana ”
Via Aldo Cannata 1, 87040 Castrolibero (CS) - Italia

Erasmus 2021

images iscrizioni a.s2019 20Si comunica che le Associazioni con studenti iscritti online presso le Sedi CPIA di Cosenza, Spirito Santo e Zumbini, sono convocate per il 02 ottobre 2019, mercoledi, alle ore 15.00 presso la sede Scuola media T. Campanella in via F. Principe a Cosenza

Tanto per procedere alla conferma delle iscrizioni. 

Perimenti, gli studenti che hanno proceduto autonomamente ad iscriversi, dovranno presentarsi nello stesso giorno, nella stessa ora e nella stessa sede.

Si raccomanda di munirsi dei documenti necessari possibilmente in originale: carta identità, permesso soggiorno e Codice fiscale

Mosta multimediale l. da vinci

Visita alla mostra multimediale “Da Vinci Alive Experience – 500 Years of Genius”,
Giovedì 23 maggio i corsisti della classe del Primo Livello - II periodo didattico del CPIA di Cosenza, sede Cosenza Spirito Santo, accompagnati dalla prof.ssa M. Esposito, si sono recati al Museo Multimediale di piazza Bilotti per assistere alla mostra “Da Vinci Alive Experience – 500 Years of Genius”. A 500 anni dalla morte del genio più amato della storia universale anche la città di Cosenza ha celebrato Leonardo come merita e come avviene nel resto del mondo. I corsisti hanno assistito ad una esposizione virtuale, a un vero e proprio spettacolo di immagini emozionali ed emozionanti e sono stati catapultati in un’esperienza immersiva e suggestiva in cui sono stati approfonditi temi e tappe della vita del genio. Prodotta da Grande Exhibitions  e  reduce da un tour internazionale, in città come Firenze, Richmond, Seoul, Tel Aviv, dove ha riportato un clamoroso riscontro di pubblico, la mostra, avvalendosi del sistema SENSORY4™ sviluppato da Grande Exhibition, si propone come una vibrante sinfonia di immagini, luce, colore e suoni, combinati e amplificati per offrire quella che gli stessi visitatori hanno definito “una indimenticabile esperienza multisensoriale”. Capolavori, invenzioni, codici e disegni del maestro del Rinascimento hanno preso così vita in un’esperienza al tempo stesso affascinante, divertente e didattica.

LibroGiovedì 16 maggio 2019, presso il Chiostro di San Domenico a Cosenza, si è svolta la presentazione del saggio dal titolo “Il mistero della Croce di Pauciuri” del prof. Giovanni Cristofalo, docente del CPIA di Cosenza. Attraverso gli interventi di vari relatori, come la prof.ssa Ines Ferrante, presidente di Mystica Calabria, del dott. Giuseppe Oliva, presidente dell’Associazione culturale Mistery Hunters, dello scrittore e storico prof. Giuseppe Pisano, si è snodato un “Percorso Emozionale tra personaggi e Luoghi della Calabria” che ha avuto come tema centrale lo studio delle tracce nel territorio calabrese dei Templari.

“Il mistero della croce di Pauciuri” tratta del ritrovamento di una preziosa Croce reliquario del X° sec. prodotta in Terrasanta e ritrovata a Pauciuri di Malvito (CS) nel 1989 (a migliaia di chilometri dal suo luogo di origine) e che rappresenta il tema conduttore di questo misterioso e aggrovigliato viaggio che l’autore ha compiuto a ritroso nel tempo. In questa ricerca storica vengono esposte in modo particolareggiato alcune ipotesi sul ritrovamento dell’enkolpion e sui possibili legami storici che potrebbero annodare questo prezioso reperto sacro (che custodiva nel proprio interno un pezzettino di legno della Vera Croce di Cristo) alla figura di un carismatico e oscuro monaco medievale, l’Abate Ursus, che la tradizione indica come uno dei nove monaci calabresi che diedero vita al Priorato di Sion. L’esposizione narrativa avvincente si sviluppa attraverso alcuni indizi e congetture che l’autore raccoglie direttamente sui luoghi, supportato da fonti documentarie varie sia di natura cartacea che materiali e orali. Il saggio è stato tradotto in cinque lingue ed è edito da Dedicaces.

 

Alcune foto dell'evento:

1

prof. Giovanni Cristofalo, autore del saggio

3

Petrungaro 2Salone Internazionale del Libro di Torino, un evento culturale di carattere internazionale giunto alla sua 32^ edizione. Il tema del 2019 è "Il gioco del mondo": la cultura non ha barriere né confini, salta i muri.

L’idea dietro al tema del Salone Internazionale di quest’anno ha una base precisa: Incontri e dialoghi, lettori e curiosi, autori ed editori: tutti si ritroveranno per parlare di contenuti alla portata di tutti. La sfida è: nel momento in cui appare netta una divisione tra popolo ed élite, capire di più su di noi, sulla pluralità delle visioni nel mondo e garantire la biblio-diversità.

In questo contesto la nostra docente Anna Petrungaro, ospite della Regione Calabria in seno al Salone del libro, ha presentato "Erede della pietra- Parola della sordina", Edizioni IlFiloRosso. Nata nel 1986 come associazione culturale, ideata da Francesco Graziano, Filorosso ha lo scopo è di offrire occasioni di incontro, studio e riflessione tra gli intellettuali a livello internazionale che partecipano alle nostre diverse attività (Filorosso)

Il volume raccoglie “versi intensi e vibranti di ricordi. Dolore, nostalgia, amore pervadono i versi dell’autrice che profumano di mare. Papà Francesco, nonna Carolina sono fra i protagonisti dei testi, sullo sfondo una Fiumefreddo (Cs) di inizio Novecento”. (Fonte www.strill.it)

Anna Petrungaro è molto attiva per il suo impegno in difesa delle donne maltrattate e nella diffusione della cultura; da anni scrive di temi civili e sociali, intersecandoli con il proprio vissuto personale e familiare, come nel caso di questo suo ultimo e intenso lavoro, «Erede della pietra – parola della sordina».

 

Petrungaro 3

Petrungaro 4

Petrungaro 1

Villa rendanoLunedì 15 aprile i corsisti della classe di Primo Livello - II periodo didattico del CPIA di Cosenza, sede Cosenza Spirito Santo, accompagnati dai docenti M. Esposito e L. Vivacqua, si sono recati presso la splendida Villa Rendano, sita in località Colle Triglio nel centro storico della città dei Bruzi. Circondata da uno splendido parco, fu la residenza del musicista Alfonso Rendano nella seconda metà dell'800 e oggi è sede di Convegni e di “Consentia Itinera” un Percorso multimediale che, in un tour virtuale di 45 minuti, permette una esperienza unica: la storia e le vicende della città di Cosenza e le sue peculiari bellezze dalle origini all’Ottocento. I corsisti hanno visitato le eleganti sale della dimora del Maestro A. Rendano e sono stati immersi nel percorso multimediale divenendo parte di un racconto la cui carica emotiva è stata garantita dai potenti mezzi della tecnologia. Esperienza cardine del tour virtuale è stata il volo sulla città contemporanea con i visori VR che hanno catapultato i corsisti alla scoperta della città di Cosenza dall’alto con una vista mozzafiato.

Link al video

Anche quest'anno, nell'occasione della Pasqua, si è ripetuta l'iniziativa di A.I.R.C. l'uovo della ricerca. E' stata l'opportunità per il CPIA di Cosenza di partecipare al fine di contribuire, così come negli anni passati, alla ricerca contro il cancro.

Il CPIA, da sempre e per sua natura sensibile a questo tipo di iniziativa, ha aderito al progetto dell'associazione. 

L'uovo, dal peso di circa 3kg, è stato sorteggiato nella giornata di oggi presso la sede associata di Cosenza, Scuola Media Tommaso Campanella. Soddisfatta il Dirigente del CPIA, prof.ssa Clementina Iannuzzi che ha consegnato l'uovo pasquale alla legittima vincitrice, la sig. Franca di San Giovanni in Fiore.

calabria uovo della ricerca 2019 uovo

 

fadSi chiama Formazione a distanza, cosiddetta FAD.

È un metodo didattico innovativo perché basato sulla tecnologia del web. Tutti, oramai, siamo abituati a seguire online i cosiddetti webinar, video lezioni certificate che ci permettono di conseguire titoli e competenze.

Ma come si progetta una FAD, quali sono gli scopi, perché è utile. A queste domande e ad altre ha tentato di rispondere, nell’ambito del PNFD, il piano per la formazione dei Docenti, il seminario che si è svolto presso l’Istituto scolastico “Pezzullo” di Cosenza ed organizzato dal CPIA Valeria Solesin – Cosenza, in veste di capofila della rete di scopo Unità formativa: 1.1D - “Progettazione, costruzione ed attuazione di percorsi in FAD”, di cui è scuola polo l’IC “Don Milani-De Matera” diretto dalla dirigente prof. Immacolata Cairo.

Al seminario, che avrà il suo momento conclusivo il 6 maggio prossimo, ha partecipato un nutritissimo gruppo di Docenti provenienti da diverse sedi scolastiche.

In apertura il saluto delle dirigenti, rispettivamente del CPIA di Cosenza e dell’istituto “Pezzullo”, che ha ospitato il seminario, Prof.ssa Clementina Iannuzzi e Prof.ssa Rosita Paradiso.

Apprezzatissima la presenza del dr. Antonio Santagata, a testimonianza dell’attenzione dell’USR Calabria.

Il seminario ha visto impegnato, in qualità di esperto, il prof. Emiliano Matera animatore digitale del CPIA di Lecce, scuola di riferimento sulle tematiche dell’innovazione, che ha relazionato su “Progettazione, costruzione ed attuazione di percorsi in FAD”

Link al video

2

Nel Marzo del 2018, veniva pubblicato il Decreto recante norme sulla prevenzione antincendio nelle scuole.
 
Il provvedimento stabilisce che, per le scuole, i livelli di priorità programmatica sono:
 
1. livello di priorità A – osservanza delle disposizioni del dm 26 agosto 1992 relative a: impianto elettrico di sicurezza; sistemi di allarme; estintori; segnaletica di sicurezza; norme di esercizio
 
2. livello di priorità B – osservanza delle disposizioni dm 26 agosto 1992 relative a: spazi per esercitazioni; spazi per depositi; spazi per l’informazione e le attività parascolastiche; spazi per servizi logistici; impianti fissi di rivelazione e/o di estinzione degli incendi
 
3. livello di priorità C – le restanti disposizioni del decreto ministeriale
 
Il CPIA di Cosenza, ha proceduto a formare il proprio personale attraverso un corso di aggiornamento gestito, nella parte pratica, dalla Ofaa-Gima di Rende e nella parte teorica dalla Sicurmass in Diamante.
 
Il corso, interessante e necessario per i risvolti pratici, ha previsto anche una prova pratica nello spegnimento delle fiamme dovute, appunto, ad un incendio.
 
Molte le raccomandazioni del formatore e, per l'azione svolta sul campo, dal titolare della Ofaa-Gima.
 
Al corso hanno partecipato:
 
Docenti: Scarpino Luigi , Rosella Dodaro, Salvatore Belsito, Carlo Viola, Paolo Gallo, Erminia Provenzano
Ass. Amm.vo: Francesco Presta, Coll. Scol. : Michele Stabile, Pedace Serafino, Rita Scarnati

 

Link alle foto

 
CPIA CassanoLunedì 1 aprile 2019 i docenti, i corsisti e il collaboratore scolastico della sede associata di Cassano allo Ionio hanno incontrato l'Associazione "Liocorno" per la visita guidata alla Pietra del Castello e alla grotta "Vucc'Ucciardo" .
 
L'Associazione si occupa di speleologia, archeologia, storia e ambiente.
 
Panorami mozzafiato, curiosità e grande interesse hanno caratterizzato questa bella esperienza.
Non a caso è stato "Un pomeriggio indimenticabile !"
 
 
In allegato il video "Un pomeriggio indimenticabile!"

Ultime Circolari e Avvisi